Crea sito

Un diamante è per sempre, cosi come anche le fregature

Spread the love

diamanteCome dicevo il giorno 19 il PD come un diamante è per sempre, cosi adesso gli emiliano-romagnoli potranno godersi finalmente le loro sardine, il loro tronfio Governatore e tutte le Cooperative dove tutti i compagni trovano lavoro e nelle varie Coop, dove le fregature che di diamante notoriamente nonhanno niente, per quanto riguarda tutti i cooperanti probabilmente ribadisco solo per loro, esserlo stato ieri come essere sotto il PD ancora oggi è certamente motivo di orgoglio, potendo contare sia dove guadagnare soldi e allo stesso tempo perdere tutti i propri risparmi, avendo la Coop come già immagino sappiate, un percorso privilegiato bancario che fa la differenza con tutte le altre Banche italiane, questa però essendo del PD, non è soggetta a regime di controllo di Bankitalia e della Consob grazie al quale la Coop settore risparmio, gode di un trattamento fiscale agevolato che le consente a differenza delle Banche di indebitarsi cinque volte tanto, solo che a differenza degli altri istituti di risparmio la Coop è tutto tranne che una Banca.

Evidentemente, queste cose peraltro già accadute stimolano le curiosità degli emiliano-romagnoli, i quali, con il risultato delle elezioni di ieri 26 Gennaio 2020 o tastano il terreno per sapere come andrà in futuro o ambiscono a ripetere l’esperienza, probabilmente ancora non contenti della prima.

Inoltre c’è da mettere in conto, vista la quantità di minacce sollevate e non reiterate che, chi in campagna elettorale ha dato adito di voler cambiare il somaro in futuro da seguire, vista la bellicosità dei compagni nel loro insieme, se le minacce da questi avanzate avranno un prosieguo o meno.

Tutto ciò peraltro non meraviglia chi segue gli andazzi del popolo rosso (da non confondersi con i pellerossa, loro si molto più intelligenti delle sardine e più ponderati degli elettori PD…) sempre prono a ripetere i sbagli fatti, il tutto probabilmente per scoprire se oltre che sbagliare, si può sbagliare facendo anche meglio di quanto è già stato fatto.

Ora, visto che il disprezzo da sempre è l’arma più usata nel mondo di sinistra, divento curioso di come proseguirà il governo dopo che il M5s con le elezioni di ieri che li ha ridotti ai minimi termini, tramutandosi in “Meglio in 5 che soli” dopo che anche le “stelle” hanno ritirato il loro appoggio, senza dimenticare che, anche l’omai ex capo politico Di Maio forse prevedendo la debacle del Movimento si è ritirato per primo.

Sarà senza dubbio contento Conte, che da elettore del PD fin dal suo passato una volta epurato il Movimento, ora potrà governare col suo PD divenendone il Premier fintanto almeno, che il Presidente Mattarella si renda conto, che il PD al Governo fungeva da stampella al Movimento, ma morto il Movimento, perché è evidente che il Movimento è “morto” neanche il PD ha più ragione di chiedere il fine legislatura. Non hanno mica vinto le elezioni.


Per leggere altro torna in prima pagina

Print Friendly, PDF & Email