Crea sito

Problema, reazione e… a mancare però è la soluzione

Spread the love

Il problema si crea esacerbando gli animi delle persone, cosi come si risolve mettendo tutti davanti a una soluzione che per quanto sia, dovrebbe accontentare quanto meno tutti.

Pur osservando il tutto attentamente poi meraviglia il fatto, che per risolvere il problema dell’inquinamento siano sempre e solo prese in considerazione a livello mondiale, soluzioni drastiche come quelle di fermare con forme restrittive auto e relativi automobilisti.

Mai che vengano intraprese soluzioni a livello nazionale quanto internazionale, incentivando e investendo nel trasporto pubblico, visto che poi nelle giornate di stop al traffico cittadino, i mezzi pubblici già carenti devono sobbarcarsi utenti addizionali, rendendo cosi ancora di più problematico per chi è abituale nel viaggio, sia per chi dovendo trovare un’alternativa ne tenta l’approccio, rimanendone però come conseguenza disgustato. In ogni caso sarà l’ordinario pendolare a addizionare un problema di cui pur non essendone la causa, ne è semmai la vittima designata.

problemaQuel che appare strano però visti i recenti accadimenti, è che i vari soggetti politici o coloro che fanno del proprio lavoro studi di settore, non dissentono mai delle loro ripetitive prese di posizione, che appunto perché ripetitive e conseguentemente rivelatesi fallimentari, questi non tentino mai nuovi sbocchi come il blocco di industrie, aerei o navi, visto che da studi fatti questi risultino più inquinanti di interi parcheggi per automobili multi livello o paradossalmente, fabbriche ad alta realtà inquinante.

Visto che l’aria è di tutti, fateci caso, mai che tali realtà paghino come paga la maggior parte della gente chiamata come sempre a pagare!

Tutto ciò a me suona strano, prendendo in considerazione che quando vai a bloccare la vita di milioni di cittadini, peraltro facendogli pagare fior di tasse, non solo questi non possono evaderle come un farebbe il singolo industriale, il quale a fine anno fiscale, può detrarre con appositi decreti più e ben oltre di qualsiasi cittadino, essendo beneficiario di esenzioni che il cittadino non può neanche sognare! Eppure questi soggetti per mantenere attivi i processi industriali, fanno persino lobby per poter incidere sulla vita comune decretandone le scelte, se non proprio le finalità, imponendo scelte imprenditoriali spesso contrastanti con il bene comune, come anche il differente confronto comune sullo stesso inquinamento, rendendo cosi visibile a chiunque e aprendo differenti soluzioni sul tema, come si suol dire, paga sempre e solo Pantalone.


Per leggere altro torna in prima pagina

Print Friendly, PDF & Email