Crea sito

MES…ò rotto i cogljoni! Conte: è Alto Tradimento

Spread the love

ALT questa volta non dobbiamo fermarci per Sciopero per un solo giorno, ma a oltranza fintanto che si possa recuperare il recuperabile e fatta giustizia con o senza le toghe, specie se rosse.

Questa volta i cittadini italiani devono fermarsi senza sosta e domandarsi cosa vogliono del loro Futuro e quello dei loro figli, decretando la fine politica di colui che si è presentato come l’Avvocato degli italiani e più che l’Avvocato, ha poi preferito fare in sede europea il Notaio, ponendo la sua firma come conferma il Ministro Gualtieri decretando il negoziato chiuso da Conte, a nome dell’Italia e degli italiani il 21 giugno ratificando il MES, fottendo e soprattutto “tradendo & indebitando” tutta la Nazione.

Faccio presente, vista l’inedita e recente presenza nelle Piazze italiane di dementi sardine, estensione civica penosa di eguale livello dello stesso Conte, del quale non ci è stato dato vedere questi lamentarsi dell’operato del suddetto Premier e su come l’attuale Premier, pur avendo presentato le dimissioni il 20 giugno non si sa sotto quale veste e con quali appoggi… per certo non nella veste di Primo Ministro, abbia poi il 21 dello stesso mese posto la firma che indebita di oltre 100 miliardi di €uro la Nazione, con la mostruosità del MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) che non ha la funzione di rendere stabili le Nazioni che compongono l’Europa, ma pianificare i debiti delle Banche Francesi, in maniera minore le Fiamminghe, ma soprattutto le fameliche Banche LADRE Tedesche.

Soprattutto constatando, che benché la Germania in apparenza abbia a confronto dell’Italia i conti in ordine, non userà i soldi che pretenderà dal MES e pagati dagli italiani per stabilizzare i conti dello Stato, no! Lo farà per non far fallire le proprie Banche dopo aver dissanguato e reso instabile la Grecia, culla della cultura europea e quindi anche tedesca, che l’ha ricambiata depredandola di ogni bene e quella che era la Nazione culla della Civiltà occidentale, ora altro non si trova ad essere che una Colonia Teutonica, creata con l’arraffamento dei beni pubblici, l’impoverimento della gente tutta e l’ingrettimento della Grecia nel suo insieme, ma soprattutto rea della morte di “bambini” greci, lasciati senza cibo né medicine per raggiungere i propri scopi arrivistici.

Tutto ciò non può passare come se nulla fosse, l’Italia deve fermarsi nelle fabbriche per riempire di ogni genere si persone le piazze, impossessarsi dei traditori, tutti i traditori… e fare loro ciò che spetta ai traditori, nessuno escluso! Costi pure la Guerra Civile che almeno metterà in condizioni l’Italia di non essere ulteriormente oltraggiata da una comunità europea, che agisce come una banda di gangster, rendendo e potendo definire cosi i suoi porti insicuri per l’approdo di nuovi extracomunitari e aprire immediatamente all’uscita da una Europa con i suoi uomini migliori, risolutivi e capaci.

Anche perché, dopo la Germania e poche altre Nazioni europee, l’Europa o quanto meno quel che intendeva simboleggiare peraltro senza essere mai stata in grado di farlo, questa si è rivelata come un prodotto fallimentare, che ha fomentato il fallimento di quasi tutti per il solo beneficio di qualcuno, che non contento dell’onesto, sta pretendendo e esasperando la pazienza degli onesti mentre innalza la sostanza dei vili, vili come è vile l’anima sporca di Giuseppe Conte rivelatosi essere ignobile a cui il minimo che ci si possa augurare, è che sia cacciato a pedate con la sua famiglia oltre confine, fine questa resa obbligatoria per ogni traditore di Patria della sua risma, inoltre e non da meno, che si inizi e intensifichi la fine del rapporto amicale basato sulla falsa amicizia tra lo Stato Italiano e lo Stato Vaticano, che poi è l’artefice di avere iniziato la scalata alla politica italiana di Conte.

Fuori dai cogljoni chi più demerita subito, domani vedremo di scovare gli altri, certo di trovarli visto che peraltro in Aula alle parole di Borghi e della Meloni tanto rumoreggiano… e si può esserne certi che sono rossi, ma e purtroppo, non solo per la vergogna!


Per leggere altro torna in prima pagina

Print Friendly, PDF & Email