Crea sito

Joe Biden è controllato al 100% dal Partito Comunista Cinese

Spread the love

«Il candidato alla presidenza degli Stati Uniti Joe Biden è controllato al 100% dal Partito Comunista Cinese» dice un video della TV cinese

Secondo la testata National File, la G-TV cinese, l’outlet che per primo ha diffuso su Internet i sex tape di Hunter Biden, ha pubblicato un altro video in cui si afferma (senza che la cosa sia comprovata) che i Biden sono stati ricattati e corrotti in atti che hanno agito direttamente contro gli interessi degli Stati Uniti.

Fotogrammi alla fine di un video pubblicato on line da G-TV, un canale cinese in mandarino, afferma che i Biden non solo furono compromessi dal governo comunista cinese attraverso corruzione e ricatto, ma facevano parte delle mosse territoriali della Cina nel Mar Cinese Meridionale.

biden

Uno dei frame successivo del canale ha affermato che gli agenti del Partito Comunista Cinese «approfittano di tutti quei politici, celebrità e famiglie occidentali che sono avidi della ricchezza cinese e li minacciano impossessandosi e registrando i loro video di sesso e droga, costringendoli a per svendere i loro paesi e le persone, e persino la loro sicurezza nazionale».

Un frame successivo dichiara che «il candidato alla presidenza degli Stati Uniti Joe Biden è controllato al 100% dal Partito Comunista Cinese».

Ma l’affermazione più seria è incentrata sull’esposizione degli asset della Central Intelligence Agency.

Un articolo del 2017 del New York Times raccontava la scomparsa di 18-20 fonti della CIA dal 2010 al 2012. Il Times ha riferito che gli investigatori non sapevano se si trattava di una talpa della CIA o se i cinesi erano in grado di hackerare un database CIA, ma affermava che il numero degli asset persi rivaleggiava con quelli eliminati dopo che le informazioni erano state trasmesse a Mosca dalle spie Aldrich Ames e Robert Hanssen.

È questo incidente a cui allude l’ultimo fotogramma del video di G-TV. Si legge: «… così come la fornitura da parte di Biden di un gran numero di agenti dei servizi segreti della CIA in Cina al Partito Comunista Cinese».

«Al momento di questo post, National File non è stata in grado di verificare in modo indipendente la veridicità delle affermazioni di G-TV – precisa il sito americano – Se fossero vere, ciò aprirebbe una serie di preoccupazioni completamente diverse non solo per i Biden, ma per il popolo americano e il governo degli Stati Uniti».


Fonte articolo renovatio21.co
Per leggere altro torna in prima pagina

Print Friendly, PDF & Email