Crea sito

Incompetenti e insolenti al Governo

Spread the love

incompetentiChi pensava che l’attuale Governo fosse pericoloso per aver riaperto i porti e aver introdotto nuovi extracomunitari sul territorio, temo dovrà ricredersi! Nella loro cupidigia, che qualcosa o qualcuno deve averla per forza scatenata, in quanto il comportamento folle di questo Governo non può essere solo frutto di falso buonismo, non si capisce come si possa ordinare la quarantena per interi paesi lombardi e visto che il virus è un ospite seppur “indesiderato” peraltro proveniente dall’esterno dell’Italia, poi non venga richiesta dal Governo e ancora più dalla Comunità Europea, la sospensione del Trattato di Shengen e la chiusura dei porti come invece è stata fatta per gli aeroporti, dimostrandosi cosi completamente incompetenti e insolenti a svolgere il proprio lavoro.

Che per i componenti del PD la messa in sicurezza da parte dello Stato sia cosa questa da escludersi non è cosa nuova, che invece gli si permetta di perpetrarla in momenti problematici come l’attuale, è cosa questa ancor più scandalosa!

La cosa che invece non dovrebbe essere indotta in ogni cittadino e che questi non debba rimanere succube della paura che viene indotta, non sapendo la maggior parte della gente capace a ragionare per proprio conto, si lascia poi condizionare da chi pensa possa saperne più di lui. In merito a questo, è bene ricordare che la terza causa di morte presente sul pianeta e quella dovuta ad errori medici, per cui prendere per oro colato parole di patologi, virologi e quant’altro è quanto di più sbagliato per nostro conto si possa fare.

Paure, angosce e fobie in momenti come questi devono passare in secondo luogo, ma non per questo, vanno adoperate informazioni pubbliche prendendole con nonchalance e leggerezza. Ogni adulto è di per se una persona responsabile e la responsabilità fa si che le decisioni vadino ponderate a prescindere, prendendo ad esempio la saggezza data dall’età che poi altro non è che il sunto di una vita, nella quale si pensa, che la persona interessata abbia fatto tesoro dei propri errori, per evitare di farne di aggiuntivi e di evitare allo stesso tempo di farne fare agli altri attualmente incompetenti.

Quel che purtroppo seguirà l’ignavia dei nostri governanti, è che alle vittime attuali come a quelle future, seguirà la moria di aziende, fabbriche e qualsiasi altra cosa possa poi oggi come in futuro, permettere allo Stato la gestione economica della Nazione e la crescita con nuove infrastrutture, dando nuovo lavoro a chi non ne ha più, grazie anche alla delocalizzazione delle imprese ovunque queste siano gestite, dimostrando nel caso ve ne fosse ancora bisogno che spostare il capitale per pagare meno le maestranze, è la realizzazione dei dementi che incapaci di valutare cosa avviene lontano dal proprio portafoglio, questi presto lo vedranno riempirsi di debiti e insoluti e quelli che una volta si consideravano amici, diverranno come accade ogni volta che il vento cambia a sfavore, gli irreprensibili esattori a cui pagare pegno.

Voi cosa dite, impareremo noi e quanti chiamati a guidare la Nazione, qualcosa da questa esperienza o rimarremo anche questa volta incompetenti o ancora peggio ignavi, solo perché la cosa (si spera…) non ci ha colpito e di conseguenza non ha fatto scuola?


Per leggere altro torna in prima pagina

Print Friendly, PDF & Email