Crea sito

Fact check: tutti i vaccini Covid sono sperimentali

Spread the love

Anche Astrazeneca utilizza tecnologia mRNA. TI STANNO MENTENDO

Il pubblico ha bisogno di sentire la verità, ed è per questo che siamo qui. I famigerati fact checker ‘Full Fact’, che sono praticamente interamente finanziati da Facebook, hanno recentemente pubblicato un articolo di verifica dei fatti in cui hanno concluso che “i vaccini mRNA (vaccini Pfizer e Moderna Covid) sono stati testati per la sicurezza e l’efficacia come qualsiasi altro vaccino” . I fatti completi ti stanno mentendo.

Siamo sempre più preoccupati per la mancanza di informazioni a disposizione del pubblico che consentirà loro di prendere una decisione informata sull’opportunità di avere il vaccino Covid. Ad esempio,  un medico ha recentemente risposto  a un articolo del BMJ, in cui descriveva come aveva chiesto al proprio medico di famiglia quale colpo Covid gli veniva offerto, e il suo medico di famiglia ha risposto che “pensava che fossero tutti uguali”. Che speranza ha il pubblico di essere informato in modo affidabile se gli operatori sanitari incaricati del lancio della vaccinazione non ne hanno la minima idea?

Quindi abbiamo ritenuto che il modo perfetto per informare il pubblico fosse quello di fare a pezzi diversi punti fatti da Full Fact in risposta a una scheda informativa di domande e risposte sui vaccini Covid che era circolata sui social media.

Full Fact ha dichiarato – “Nel Regno Unito, due dei tre vaccini Covid-19 approvati,  il vaccino Pfizer  e  il vaccino Moderna  – utilizzano la tecnologia mRNA. “

Da dove cominciamo? Possiamo confermare che nessuno dei vaccini Covid-19 è stato effettivamente approvato , sono infatti  autorizzati solo temporaneamente  per uso di emergenza. A ottobre il governo ha apportato modifiche al Regolamento sui medicinali per uso umano 2012 per consentire all’MHRA di concedere l’autorizzazione temporanea di un vaccino Covid-19 senza dover attendere l’EMA.

Un’autorizzazione all’uso temporanea è valida per un solo anno e richiede alle aziende farmaceutiche di completare obblighi specifici, come studi in corso o nuovi. Una volta ottenuti dati completi sul prodotto, può essere concessa l’autorizzazione all’immissione in commercio standard. Ciò significa che il produttore del vaccino non può essere ritenuto responsabile per eventuali lesioni o decessi che si verificano a causa del loro vaccino, a meno che non sia dovuto a un problema di controllo della qualità.

I fatti completi non sono corretti anche nell’affermare che solo due dei tre vaccini disponibili nel Regno Unito utilizzano la tecnologia dell’mRNA. Il vaccino AstraZeneca differisce dai vaccini Pfizer e Moderna, ma coinvolge ancora l’mRNA nel processo di come presumibilmente funziona.

I vaccini Pfizer e Moderna funzionano fornendo mRNA, che Pfizer e Moderna ci dicono essere il codice genetico per la proteina spike trovata sulla superficie del presunto virus SARS-CoV-2, a una cellula umana all’interno di una membrana lipidica. Una volta che l’mRNA è all’interno della cellula, lo stesso meccanismo utilizzato per produrre le nostre proteine ​​può produrre la proteina spike. Questo fa sì che il sistema immunitario agisca e inizi una risposta immunitaria.

Molte persone hanno l’illusione che il vaccino AstraZeneca sia un vaccino tradizionale – “Non è diverso dal vaccino antinfluenzale”, li sentiamo ripetere più e più volte. Non potrebbero essere più sbagliato. Il vaccino AstraZeneca è un vaccino vettore virale e, come i vaccini a mRNA, non sono mai stati autorizzati per l’uso umano su larga scala prima d’ora.

L’informazione genetica all’interno di un  vaccino a vettore virale come quello di AstraZeneca  è il DNA piuttosto che l’RNA. Questo DNA è un breve pezzo lineare di DNA a doppia elica che contiene i geni virali insieme al gene per la proteina spike. Il vettore virale prima infetta la cellula e poi trasporta questo DNA al nucleo della cellula. La cellula può quindi trascrivere i geni virali (DNA) in mRNA usando la stessa RNA polimerasi che usa per i nostri geni. Dopo la trascrizione, l’mRNA viene etichettato in modo che possa lasciare il nucleo ed essere trasformato in proteina spike dal meccanismo cellulare.

Il Fact ha detto : “Entrambi i vaccini mRNA Covid-19 hanno superato gli stessi test e procedure di sicurezza che qualsiasi altro vaccino avrebbe.“

Questa è una vera bugia. Se ciò fosse vero, i vaccini Covid sarebbero completamente approvati con l’autorizzazione all’immissione in commercio nel Regno Unito e, come abbiamo appena spiegato sopra, non lo sono, e c’è una ragione per questo. Nessuno dei vaccini Covid ha concluso le prove di fase tre.

Mentre la fase tre di prova di AstraZeneca dovrebbe concludersi leggermente prima, il 14 febbraio 2023.

Ma cosa significa questo? Ebbene, mancano fino a due anni al 2023 al momento in cui scrivo. Ciò significa che l’attuale lancio mondiale del vaccino Covid può essere descritto come il più grande esperimento umano mai condotto nella storia. Chiunque prenda questo vaccino, che è autorizzato solo temporaneamente per l’uso di emergenza, è essenzialmente un porcellino d’India o un topo da laboratorio che prende parte a una sperimentazione.

“Non ci sono prove che i vaccini a mRNA abbiano un impatto sulla fertilità, ma fino a quando non verranno effettuate ulteriori ricerche per confermare che sono sicuri per le donne incinte, il NHS sta attualmente raccomandando alla maggior parte delle donne incinte di non ricevere alcun vaccino Covid-19”. Dice che le donne incinte con condizioni preesistenti che potrebbero essere a rischio di sviluppare gravi complicazioni se dovessero contrarre la malattia, e le donne che sono ad alto rischio di contrarre la malattia a causa del luogo in cui lavorano, potrebbero ancora essere in grado di ottenere la vaccinazione. Il motivo per cui c’è stata preoccupazione è perché la proteina spike SARS-CoV-2 ha una leggera somiglianza con le proteine ​​nella placenta. La teoria è che se il vaccino porta il corpo a produrre anticorpi che attaccano il virus, quegli anticorpi potrebbero anche attaccare la placenta.“

PROTEINA SPIKE DEL VACCINO A MRNA, SINCITINE UMANE E SOPPRESSIONE DELLA FERTILITÀ…

FULL FACT è abbastanza corretto nella sua affermazione riguardo alla proteina spike usata nei vaccini che somiglia alle proteine ​​nella placenta. Hanno anche ragione sul fatto che i vaccini non sono ufficialmente raccomandati per l’uso nelle donne in gravidanza. Ma questo è solo sulla carta, come nel mondo reale, alle donne incinte – sospettiamo principalmente operatori sanitari – viene inoculato uno dei vaccini Covid sperimentali e ne soffrono. Come facciamo a saperlo? Perché il governo del Regno Unito rilascia un aggiornamento settimanale sulle reazioni avverse ai vaccini Covid segnalate dall’MHRA. Di cui l’ultimo aggiornamento, contenente le segnalazioni effettuate fino al 28 marzo 2021, mostra che ci sono state 40 segnalazioni di aborto spontaneo come reazione avversa al vaccino Pfizer e 15 segnalazioni di aborto spontaneo come reazione avversa al vaccino AstraZeneca.

Full Fact ha detto: “Molte persone possono sperimentare effetti collaterali con i vaccini Covid-19, ma questi sono prevalentemente lievi e passano entro pochi giorni. Nessun decesso è stato attribuito direttamente alle vaccinazioni Covid-19 “.

Non potrebbero essere più falsi. Al 28 marzo 2021  l’MHRA ha ricevuto  un numero totale di 565.242 reazioni avverse segnalate ai vaccini Covid, che includono 11.914 disturbi dell’orecchio e degli occhi come sordità e cecità, 11.893 disturbi cardiaci come arresto cardiaco, 17.860 disturbi respiratori e un spaventoso 118.768 Disturbi del sistema nervoso che includono paralisi di Bell, convulsioni, paralisi, danni cerebrali e diversi tipi di ictus. Ciò rappresenta un tasso di 1 su 166 persone che soffrono di una grave reazione avversa. Ci sono stati anche 786 decessi segnalati all’MHRA come reazioni avverse ai vaccini Covid a partire dal 28 marzo. La cosa terrificante è che circa solo l’1% delle reazioni avverse viene effettivamente segnalato, con molte persone che non conoscono nemmeno l’esistenza dello schema del cartellino giallo.

Fact check

FULL FACT ha detto che “i vaccini Covid-19 non sono sperimentali e sono stati testati per la sicurezza e l’efficacia come qualsiasi altro vaccino” … Ti stanno mentendo.


Fonte articolo: databaseitalia.it
Per leggere altro torna in prima pagina

Print Friendly, PDF & Email